Come si ricorderà il Forum era intervenuto nei mesi scorsi presso le autorità federali poiché aveva saputo che il progetto di riforma elaborato da un gruppo di lavoro proponeva come seconda lingua d’insegnamento per gli apprendisti/e una soluzione che favoriva la scelta dell’inglese. Ciò ovviamente a scapito non solo dell’italiano, ma di tutte le lingue nazionali. Per maggiori dettagli si rinvia alla lettera del Forum qui pubblicata.
Nello stesso tempo sono state presentate anche delle interpellanze al Consiglio federale da parte dei deputati Anna Giacometti e Marco Romano.

Ora la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI, considerate le critiche pervenute, ha aperto una procedura di consultazione che  terminerà il 20 aprile 2021.
La consultazione fra i vari temi affronta anche quello dell’insegnamento delle lingue prescritto dall’art. 4 e 5 dell’Ordinanza.

In pratica sono messe a confronto due  impostazioni:

  • Il testo originale, che lascia ai cantoni la competenza di decidere quale debba essere la seconda lingua, ciò che favorirà l’inglese;
  • La variante che  obbliga i cantoni ad insegnare come seconda lingua una lingua nazionale (tedesco /francese/italiano).

Il documento qui pubblicato  illustra le due impostazioni poste in consultazione.

Il Forum sostiene con convinzione l’adozione della variante.

Come detto in precedenza la consultazione è aperta a tutti gli interessati.
Per partecipare entro il 20 aprile 2021 occorre compilare e  inviare il formulario qui pubblicato.
Coloro che condividono la presa di posizione del Forum sono invitati a indicare al punto 2 del Formulario la preferenza per la variante, motivando  pure questa scelta.

» Riforma della formazione commerciale in Svizzera (lettera alla SEFRI dal Forum per l’italiano in Svizzera)
» Testo originale e variante degli articoli 4 e 5 dell’ordinanza sulla formazione professionale di base Impiegata di commercio AFC / Impiegato di commercio AFC (lingua straniera)
» Formulario indagine conoscitiva