Declassamento della cattedra di Letteratura italiana all’UNI di Basilea

Nei giorni scorsi il Forum per l’italiano in Svizzera si è rivolto alla Rettrice dell’UNI di Basilea dr. Andrea Schenker-Wicki e al Consigliere di Stato di Basilea città responsabile del Dipartimento educazione dr. Cramer in merito al prospettato declassamento della Cattedra di Letteratura italiana all’UNI di Basilea.

Come si può leggere negli scritti qui riprodotti si prospetta una lunga vacanza dell’ordinariato al momento del pensionamento dell’attuale titolare , con le inevitabili conseguenze sul piano della conduzione della Cattedra, come pure una sensibile riduzione del numero di lezioni impartite. Sarà l’inizio della fine di questa Cattedra. Il Forum si augura che questa decisione possa essere riconsiderata sia dalla Rettrice dell’UNI sia dal responsabile dell’educazione del Canton Basilea città.

Lettera alla Rettrice dell’UNI di Basilea dr. Andrea Schenker-Wicki

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica

Lettera al Consigliere di Stato di Basilea città responsabile del Dipartimento educazione dr. Cramer

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica

Valutazione dell’operato del Forum

Il Comitato del Forum, parallelamente alla ricerca commissionata relativa a “ La posizione dell’italiano in Svizzera”, ha svolto un’indagine interna per conoscere l’opinione delle organizzazioni associate sulle attività svolte, sull’utilità del Forum e su molti altri aspetti che caratterizzano quanto fin qui promosso dal Forum.

Elevata la partecipazione all’indagine (86,5 %) e giudizi molto positivi sull’operato del Comitato, dei gruppi di lavoro, della gestione del sito, ecc. Non mancano però qualche  osservazione critica  e alcuni suggerimenti, come ad esempio l’auspicio di organizzare un  “calendario coordinato” comprensivo delle manifestazioni organizzate dalle associazioni che fanno parte del Forum.

Come indicato dal presidente Bertoli nel corso dell’Assemblea 2020 l’esame dei risultati di questa indagine sarà approfondito dal Comitato  nel corso del 2021 in vista di apportare eventuali cambiamenti organizzativi e di proporre  modifiche  allo statuto del Forum.

Qui di seguito la sintesi dei risultati emersi dall’indagine.

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica

L’esito della ricerca “La posizione dell’italiano in Svizzera”

Al termine dei lavori assembleari del 28 novembre è stato presentato dai ricercatori dell’OLSI/DFA l’esito della ricerca “La posizione dell’italiano in Svizzera”. La relazione ha richiamato l’interesse dei partecipanti e diverse sono state le domande poste ai ricercatori sugli aspetti considerati in questo studio commissionato dal Forum. Nei prossimi mesi è prevista la redazione di un apposito rapporto che metterà in evidenza luci e ombre della presenza dell’italiano nella Confederazione.

Il Forum ringrazia gli entri che hanno sostenuto il finanziamento di questa ricerca, in particolare il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport TI, il Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente GR, la CORSI (Società cooperativa per la radiotelevisione svizzera di lingua italiana), l’Accademia svizzera di scienze umane e sociali (ASSH) e Migros Ticino.

Qui di seguito è pubblicata la sintesi della presentazione. Chi fosse interessato a porre domande, esprimere osservazioni, critiche, ecc. è invitato a farlo entro fine dicembre 2020 scrivendo  a forumperlitalianoinsvizzera@gmail.com

Sarà premura del Forum portare a conoscenza dei  ricercatori le osservazioni espresse in modo che possano tenerne conto nella redazione finale del rapporto.

Esito della ricerca (presentazione)

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica


Esito della ricerca (testo)

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica

Assemblea online del Forum per l’italiano in Svizzera

Ha avuto luogo sabato 28 novembre  l’annuale Assemblea del Forum per l’italiano in Svizzera. Inizialmente prevista in presenza a Zurigo, l’assemblea si è forzatamente svolta in modalità online con la partecipazione di oltre 60 persone in rappresentanza delle organizzazioni associate o interessate alla promozione della lingua e cultura italiana in Svizzera. Presieduta dalla prof. Valeria Gemelli, rettrice della Kantonsschule Freudenberg di Zurigo, i partecipanti hanno apprezzato i saluti iniziali della presidente del Governo zurighese dr. Silvia Steiner, cui hanno fatto seguito la relazione annuale di Manuele Bertoli, presidente del Forum, e gli interventi dei responsabili dei gruppi di lavoro. La successiva discussione ha evidenziato l’importante attività svolta dal Forum. E’ pure  stata l’occasione di proporre l’istituzione di un nuovo gruppo di lavoro che si occupi dei media italofoni Oltre Gottardo. Quest’ultimo aspetto sarà oggetto di approfondimento da parte del Comitato nei prossimi mesi in vista di una possibile concretizzazione nel corso del 2021. Approvati i conti 2019 e il preventivo 2021, l’Assemblea ha designato quale nuovo membro di Comitato il prof. Alessandro Bosco, presidente della Dante Alighieri di Zurigo, in sostituzione di Tonino Castiglione e in rappresentanza delle organizzazioni culturali.

E’ stata pure tracciata l’attività del prossimo anno che vedrà in particolare l’organizzazione il 25 marzo 2021 in ogni regione linguistica  di manifestazioni per i settecento anni della morte di Dante Alighieri. Si procederà  al rinnovo del sito del Forum, come pure a valutare l’esito dell’indagine interna svolta presso le 37 organizzazioni che compongono il Forum. Definita anche la data e la sede dell’Assemblea 2021: 27 novembre 2021 a Basilea.

A conclusione dei lavori vi è stata la presentazione esaustiva della ricerca commissionata dal Forum “La posizione dell’italiano in Svizzera” svolta dall’OLSI/DFA. Sono state evidenziate in particolare le luci e le ombre della presenza della terza lingua nazionale nel nostro Paese. Una sintesi della presentazione, a cui ha fatto seguito un’interessante discussione, sarà pubblicata prossimamente sul sito www.forumperlitalianoinsvizzera.ch

Assemblea del Forum 2020 in modalità online

Contrariamente a quanto programmato l’assemblea 2020 del Forum non si terrà  in presenza a Zurigo il 28 novembre 2020, ma in modalità online.

Il cambiamento è strettamente legato alle recenti decisioni del Consiglio federale per  gli avvenimenti culturali che non possono accogliere più di 50 persone. Essendo le nostre assemblee molto ben  frequentate è d’obbligo quindi organizzare l’Assemblea del Forum nella forma online.

L’appuntamento rimane quindi per il 28 novembre 2020, dalle 13.30 alle 16.00.
Le persone che intendono partecipare o assistere ai lavori sono invitati a segnalarsi entro il 25 novembre 2020 al seguente indirizzo: forumperlitalianoinsvizzera@gmail.com

Le persone iscritte riceveranno poi  le indicazioni per collegarsi  qualche minuto prima delle 13.30 .

I politici s’interessano della riforma della formazione commerciale

Dal titolo “Riforma impiegati di commercio 2022 (IC22) – un altro passo verso l’inglese quale lingua nazionale operativa. Il Consiglio federale non ha nulla da dire?” il Consigliere nazionale Marco Romano ha presentato il 30 ottobre 2020 una circostanziata interpellanza al Consiglio federale. Alla luce del progetto di riforma della formazione commerciale in corso , il Consigliere nazionale pone diversi interrogativi in merito a questo discusso progetto che penalizzerebbe tutte le lingue nazionali, non solo l’italiano!
In pratica Marco Romano fa proprie le perplessità che nelle ultime settimane sono state sollevate sia dal Forum per l’italiano in Svizzera sia dalla Pro Grigioni italiano. Ma anche l’Intergruppo parlamentare “Italianità” si è attivato in questi giorni con una presa di posizione indirizzata alla Segreteria per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e alla Conferenza svizzera dei rami di formazione e degli esami commerciali (CSRFC) in merito a questa inopportuna riforma.

» Riforma impiegati di commercio 2020 – depositato da Marco Romano
» Lettera inviata alla CSRFC da parte di Intergruppo parlamentare Italianità
» Lettera inviata alla SEFRI da parte di Intergruppo parlamentare Italianità